Scattare, scattare e poi scattare ancora…

Qualche giorno fa sono partito proprio su questo blog, con la rubrica “IpseDixit“, dedicata alle frasi celebri sulla fotografia. Oggi invece, ve ne voglio presentare una tutta nuova che spero, più che divulgativa, sia invece didatticamente utile a chi vuole migliorare la propria “fotografia”.

In questi anni di insegnamento, ho creato e raccolto da libri, workshop, siti e forum, esercizi che spesso faccio fare ai miei studenti, per aiutarli a comprendere certi aspetti del fare fotografia. L’idea è che possa essere gradito a chi mi legge, e a chi frequenta i miei corsi, poter avere a disposizione un archivio di questi esercizi. Periodicamente, quindi, pubblicherò sul blog un post dal titolo “FotoEsercizio“: darà indicazione su come svolgere l’esercizio, ma anche il suo tema, il livello di difficoltà, l’aspetto che aiuterà a sviluppare e il tempo consigliato per l’esecuzione.

Insomma, vorrei, anche attraverso queste pagine, passare dalla teoria alla pratica, perché mille parole non possono valere il tempo che passiamo ad esercitarci. Scattare, scattare e poi scattare ancora con piena consapevolezza di quello che stiamo facendo; scattare sperimentando; scattare per sviluppare la propria fotografia. Perché così com’è per il musicista così per il fotografo l’esercizio aiuta a metabolizzare, a prendere piena padronanza e a fare sempre più nostro un linguaggio che ha mille sfaccettature e altrettante sfumature.