Quando quasi ad inizio anno, Amedeo “Ama” Lombardi organizzatore dell’Home Festival e titolare del mitico, mitologico e soprattutto splendido Home Rock Bar mi chiese se volevo fare qualcosa al Festival quest’anno… fu come se mi avesse letto nella mente. Non avrei mai avuto il coraggio di chiederlo, anche se celatamente nutrivo l’ambizione di essere parte di questa grande e bella manifestazione, che tra le tante cose e con grande onta non avevo mai visto.

_MG_1702

Fotografando i Talco, con Elinchrom ELC 1000 e Rotalux 175

L’Home Festival è manifestazione di prestigio, che ho sempre guardato con certa bramosia, ma alla quale, per vari motivi, non sono mai riuscito a partecipare. Elio, Los Massadores, Rumatera, Marky Ramone, i Merendine, Extrema solo per citare alcune delle band che non vedevo l’ora di vedere… e magari di fotografare. Devo dire che anche se il workshop sia svolto alla mattina e al pomeriggio, quando gran parte degli eventi del festival erano chiusi, l’atmosfera che si è vissuta, e lo spirito delle band, degli artisti che erano stati lì la sera prima, e di quelli che sarebbero stati la sera ci avvolgeva e si faceva sentire viva… con bellissima sensazione.

_MG_1530

Sempre di buon umore… merito dell’atmosfera del festival

Ora che tutto è finito, che le luci si sono spente, e che la musica è solo una eco lontana… sento di dover ringraziare innanzitutto Ama, il suo staff, le band che si sono prestate sui set, le modelle, e importantissimi tutti i partecipanti. Per me è stata un’esperienza unica, divertente e formativa… come tutte le esperienze. E’ stato un sentirsi parte di una famiglia, l’essere orgoglioso di avere appeso al collo un pass che mi apriva porte che non avevo mai aperto in vita mia, nemmeno da musicista… Quindi da tutto il cuore: GRAZIE!!!

_MG_1813

Fotografando Valentina con Elinchorm Quadra a Softbox

Grazie soprattutto perché nonostante il disastro del Venerdì sera, il supporto non è mai mancato, e gli studenti alla fine ci hanno creduto come sempre. E questa è stata la formula vincente per la riuscita del workshop. Perché fare un workshop in un luogo in cui ad ogni ora del giorno succede qualcosa, che disturba, distrae, fa rumore, etc… è comunque una bella impresa, ma stare attenti al proprio insegnante in quelle condizioni non è stato facile. L’atmosfera del festival ci ha caricato tutti, ma poi riuscire a dare il massimo non è stato facile, per cui bravi ragazzi avete tenuto duro e spero abbiate imparato “qualcosina”… Da parte mia, devo dire che mi sono divertito, ho imparato anch’io molte cose, ho incontrato ancora una volta un bel gruppo di studenti…

_MG_1705

I Talco sul set, e lo spiegamento di forze Elinchrom

Un caro grazie anche ad Elinchrom Italia / Apromastore che ci ha dato la possibilità non solo di provare, ma di usare a nostro piacimento le meravigliose e nuovissime ELC 1000. Luci di qualità, luci precise, luci affidabili, luci veloci… ma soprattutto molto semplici da usare.

_MG_1520

Emma modella per caso sul nostro set…

Grazie a Luca il mio fidato e insostituibile assistente e a Yuri per le foto!

_MG_1805

Thank you good night we love you all!!!! by Yorick 😀