Il Talmud e il Rabbino

Anni fa intrapresi il progetto Elvis Inside, e mi immaginavo sicuramente che avrei ritratto artisti o sportivi, ma non avrei mai pensato che mi avrebbe portato a fotografare una delle figure di cui ho più stima e per certi versi, più timore reverenziale in assoluto.

DSCF7505

Fin da quando alla fine degli anni ottanta mi innamorai della cultura ebraica letta e scoperta nei libri di Bernard Malamud, Philip Roth, Henry Roth e Saul Bellow, e poi approfondita attraverso un breve ma intenso corso di Ebraico Biblico e Cultura Ebraica, la figura del rabbino ha incarnato per me una una delle cime più alte di quanto culturalmente, filosoficamente e intellettualmente l’uomo riesce ad arrivare, coniugando in una sola figura religione, filosofia, filologia, misticismo, leadership e sotto certi aspetti anche scienza (e probabilmente molto altro).

DSCF7474

Il Fato, però, ha voluto che, per mia fortuna, incrociassi i miei passi con quelli di una cara amica che è riuscita attraverso una sua gentilissima conoscenza a farmi incontrare il Rabbino di Padova Adolfo Locci, e a proporgli di fare anche lui il “famoso” scatto con un occhio coperto.

Nel momento in cui fui accolto da Rav Locci nel suo studio, e vidi il suo entusiasmo per il progetto stavo piano piano rendendomi conto che uno dei miei sogni si stava per realizzare.

Sarà per tutte queste suggestioni, sarà perché la Sinagoga di Padova è veramente un luogo meraviglioso, inondato da una luce che anche se non vuoi, o non credi, ti fa pensare a come Dio pervade ogni cosa, sarà perché avevamo poco tempo per fare la foto… fatto sta che in quei 20 minuti di sessione fotografica, non ho mai smesso di tremare… gambe, mani… un continuo fremito. Emozione? Mah probabile… Ero quasi sicuro che stavo rovinando il servizio e buttando un’opportunità incredibile.

DSCF7499

E invece… come sempre quando le immagini ti si rivelano nella loro interezza, ti stupiscono. Felice di avere fotografato Rav Locci, che oltre essere autorevole rappresentate di una cultura meravigliosa è stata una scoperta umana davvero imprevista.